AL VIA IL CAMPIONATO.JOMI ALLA PALUMBO PARTE DAL NUORO

Presso il rinnovato wine bar Goccia & Goccia di via Conforti la Jomi Salerno ha tolto definitivamente i veli presentando l’organico con cui affronterà la stagione 2014-15. Le Campionesse d’Italia uscenti hanno già affrontato il primo impegno ufficiale lasciando il passo a Conversano nella finale di Supercoppa. Una sconfitta che fa parte del processo di crescita di un gruppo profondamente rinnovato e ringiovanito che dovrà metabolizzare gli addii eccellenti di giocatrici del calibro di Ettaqi e Prunster, ma anche di Belotti e Vinjukova oltre che della giovane e promettente Prast. Coach Nasta si ritrova con una squadra che ha mantenuto alcuni punti fermi come Coppola, Avram e Pavlyk e nella quale dovranno recitare un ruolo da protagoniste il portiere Iacovello, Napoletano e le giovani Lauretti, Casale, Lamberti e Ferrentino. Dal mercato sono giunte Trombetta, promettente terzino prelevato dal Futura, e la macedone Belma Beba che si stanno inserendo nel gruppo e che dovranno dare un contributo consistente alla causa. “Questa volta – puntualizza il presidente Mario Pisapia – concediamo agli altri il titolo di favorite per lo Scudetto. Gli addetti ai lavori stanno puntando su altre realtà. Accettiamo e proveremo, sul campo, a sovvertire il pronostico convinti di aver operato la scelta giusta. Dopo cinque anni di successi e gratificazioni è tempo di avviare un nuovo ciclo”. Il primo impegno di campionato proporrà allla Palumbo la Nuorese. Le campionesse uscenti affronteranno in casa Nuoro. Fischio di inizio alle 16 alla Palumbo. Otto i club ai nastri di partenza. Da quest’anno tornano i playoff, soppressi nella scorsa stagione. La Jomi del presidente Pisapia sarà impegnata anche in Europa. Ad ottobre le salernitane ospiteranno alla Palumbo le islandesi del Vestmannayer nel secondo turno di coppa EHF. Squadra giovane e rinnovata, ma la Jomi non cambia i suoi obiettivi. Le salernitane puntano sempre al massimo traguardo e sono pronte a raccogliere la sfida lanciata da Conversano per la conquista dello scudetto 2015.

 

 

Carrello