Uno straordinario bagaglio di esperienza al servizio della Jomi. Chiusa dopo appena un anno la parentesi Ilic, terminata la lunga e dorata militanza salernitana di Elisa Ferrari, la Jomi riparte da Daniela Pereira, 32enne estremo difensore portoghese, nelle ultime due stagioni a guardia dei pali del Sambre Avesnois. Da dodici anni in Francia durante i quali ha collezionato numerosi titoli personali e di squadra tra cui una Coppa di Francia e una Challenge Cup EHF, nel lungo e prestigioso curriculum di Daniela Pereira spiccano le esperienze al Brest, al Fleury Loriet e al Le Havre, società di spicco della pallamano transalpina. E la grande esperienza accumulata in una delle nazioni da sempre all’avanguardia della pallamano mondiale femminile rappresenterà, per la sempre ambiziosa Jomi Salerno, un fondamentale punto di ripartenza. “Ho trascorso in Francia 12 anni di straordinaria esperienza umana e professionale ma da qualche tempo mi stavo guardando intorno a caccia di una nuova sfida nella mia carriera, di nuovi stimoli. Quando mi è stato presentato dal mio manager il progetto della Jomi Salerno ho subito avvertito sensazioni molto positive. Parliamo di un club molto ambizioso e stimolante e così, dopo una breve riflessione, ho deciso di accettare l’offerta. Per caratteristiche sono una combattente, una cui non piace perdere e farò di tutto per aiutare la squadra a vincere tutto quello che c’è da vincere. Ringrazio la società del presidente Pisapia per la fiducia riposta in me, farò il massimo per non far rimpiangere questa scelta. Forza Jomi Salerno!”. Daniela Pereira raggiungerà Salerno a fine luglio per sottoporsi alle visite mediche di rito per poi aggregarsi alla sua nuova squadra che comincerà la preparazione lunedì 1 agosto.