JOMI A DOSSOBUONO SENZA COPPOLA

Respinto il ricorso avverso la squalifica di una giornata del capitano Antonella Copola, La Jomi giocherà a Dossobuono senza il suo pivot titolare. Un’assenza pesante per coach Nasta già alle prese con le non perfette condizioni fisiche di Laura Avram e l’assenza del portiere Carmenm Lambiase.

“Prendiamo atto della decisione – sottolinea il diesse Lino Loria – restiamo del nostro avviso, ovvero che Coppola non doveva incappare in una squalifica, ma andiamo avanti. Ci attende un impegno severo contro una squadra che fa delle motivazioni e dell’entusiasmo le caratteristiche peculiari e dovremo essere all’altezza”.
La Jomi ha raggiunto Dossobuono dove ha fissato il suo quartier generale in vista del match in programma alle 18,30 dopo aver preparato con attenzione la gara nel corso dell’intera settimana, provando soluzioni diverse proprio per sopperire all’eventuale assenza del pivot titolare ora ufficiale. “Abbiamo verificato diverse ipotesi – dice il tecnico Nasta – lo svolgimento della partita ci dirà quale è la migliore.
C’è Ferrentino che è un pivot naturale, c’è Laureti che si è spesso disimpegnata bene in questo ruolo, ma posso fare anche scelte diverse. Vedremo”.
A quota cinque punti, la Jomi ha tutta l’intenzione di chiudere con un successo il primo trittico di gare prima della sosta del campionato per far spazio al doppio impegno della Nazionale contro la Macedonia. “E’ importantissimo chiudere con una vittoria questa prima tranche per poi concentrarci sul doppio impegno internazionale che ci attende tra due settimane. Sappiamo che il Dossobuono ci aspetta con il coltello tra i denti – conclude Nasta – che vogliono a tutti i costi una vittoria contro la squadra Campione d’Italia ma questo gruppo, al netto delle assenze, orgoglio da vendere e se loro hanno fame di vittoria noi non siamo da meno”.

 

 

Carrello