Jomi Salerno: Battuto il Casalgrande Padana 22-21

- 2 opt

- 2 optDeve sudare le proverbiali “sette camicie” la Jomi Salerno in questo inizio di campionato di A1 femminile. Dopo aver piegato l’Olimpica Dossobuono una settimana fa tra le mura amiche della Palumbo, la compagine cara al presidente Pisapia ha avuto la meglio del Casalgrande Padana al termine di un match molto duro, risolto solo alla fine e chiuso sul punteggio di 22-21. Sono arrivati i tre punti, comunque, che permettono alle ragazze allenate da Salvo Cardaci di tenere il passo della principale rivale, l’Indeco Conversano, vittoriosa proprio sul campo dell’Olimpica Dossobuono.

LA PARTITA

Dopo quasi sei minuti di gioco del primo tempo il punteggio è molto basso e recita 2-1 in favore delle campane. La gara fatica a carburare con la Jomi che riesce a tenere la testa avanti di una sola lunghezza quando si arriva quasi a metà prima frazione (5-4 Jomi al 13’). Con un break di 2-0 in poco più di un minuto la Casalgrande Padana ribalta il punteggio, ora sul 6-5 per le emiliane, costringendo coach Salvo Cardaci al time-out: anche nella prima gara contro il Dossobuono le campane si erano viste rimontate più volte dalle avversarie. Le padrone di casa non demordono e tengono sotto di una rete la Jomi che non riesce ad impattare, al 23’ siamo 10-9 per il Casalgrande Padana che di per sé vuole riscattare il pesante ko sul campo dell’Indeco Conversano alla prima giornata. Le ragazze di coach Yassouli giocano bene e riescono a concludere la prima frazione in vantaggio di una rete: 12-11 al termine dei primi 30 minuti con la Jomi costretta a rincorrere. La seconda frazione si apre con lo stesso trend con cui si era chiusa la prima: la Jomi che spinge per trovare il pareggio ed il Casalgrande che si difende bene. Il distacco resta invariato fino al minuto 39 quando le campane trovano il gol che vale il 13-13, un pareggio che dura poco, però, perché le padrone di casa effettuano un nuovo sorpasso al minuto 42: 15-14. A quel punto la Jomi sembra subire un leggero contraccolpo perché vedono scappare le avversarie sul +2 al 46’ (18-16) vedendo appena compromesso l’andamento del match. Sembra, si, poiché le ragazze di Cardaci hanno un sussulto di orgoglio e compiono un break di 3-0 che le conduce al 19-18 in loro favore quando mancano 7 minuti al termine dell’incontro. Ci si avvia verso un finale emozionante: in un certo senso sembra rivedere gli ultimi istanti della gara contro il Dossobuono ma, per fortuna della Jomi, il finale non cambia. Al 28’ le due squadre sono in parità, 21-21, con la partita che si risolve soltanto negli ultimi istanti con la rete decisiva delle campane del 22-21 che vale la vittoria. 

Carrello