Jomi Salerno fuori dall’Europa. Nel match di ritorno del Round 2 di EHF European Cup vincono le turche dell’Ankara per 24 – 22.

La Jomi Salerno saluta l’EHF European Cup con l’amaro in bocca. Dopo la vittoria acquisita nel match di andata, con le salernitane capaci di imporsi sull’Ankara Yenimahalle col risultato di 34 – 33, un match tiratissimo tra le due squadre è andato in scena anche questa domenica. Il botta e risposta tra l’Ankara e la Jomi è proseguito, infatti, anche nella gara di ritorno del Round 2 di European Cup. Con le avversarie sempre brave a chiudersi in difesa ed impedire così le incursioni delle salernitane e sempre efficaci, poi, nelle ripartenze e precise nel cercare e trovare il gol. Non sono state da meno le ragazze allenate da Laura Avram, nonostante la stanchezza e la tensione palpabile tra le due formazioni, comunque brave a chiudere il primo tempo in vantaggio di un punto. Qualche errore di troppo e passaggi poco precisi hanno vanificato per alcuni tratti del match le collaborazioni tra le salernitane, con Ramona Manojlovic spesso imprecisa ma, comunque, indispensabile nel guidare le sue fino alla conclusione del primo tempo. Nella seconda frazione di gioco le salernitane partono forte, riuscendo ad allungare di tre punti sul sette di Eler, un vantaggio, però vanificato per l’eccessiva fretta e il troppo nervosismo in campo. Errori da una parte e dall’altra caratterizzano il secondo tempo, ma l’Ankara è brava con la temibilissima Ozkasikci (miglior marcatrice del match) a recuperare l’esiguo vantaggio e a superare la Jomi. Lucila Stettler, sul finale, manca due enormi occasioni per poter chiudere il match, con le turche brave a sfruttare il momento di difficoltà conclusivo delle salernitane portandosi sul 24 – 22. Sfumato il sogno europeo (sarebbe, infatti, bastato chiudere il match in parità per passare il turno), per la Jomi Salerno è già tempo ora di rituffarsi in campionato. Mercoledì 19 ottobre alle ore 18.30 la Jomi Salerno ospiterà il Prato per il recupero della 5^ giornata di campionato.

 

“Avevamo la partita in mano fino ad un certo punto, la delusione è immensa perché dovevamo gestire meglio i tre gol che avevamo sopra. Avevo chiesto molta disciplina, un attacco un po’ più lungo, ma abbiamo iniziato ad avere fretta e abbiamo buttato dei palloni proprio perché ci siamo innervosite – ha dichiarato il tecnico della Jomi Salerno Laura Avram -. Loro hanno avuto la meglio perché hanno giocato più sul sicuro, non avevano bisogno di tanti gol, ma dei giusti gol. Abbiamo subito tante penetrazioni nell’uno contro uno, ma anche tanti rigori. Faccio comunque i complimenti alle ragazze perché hanno lottato fino alla fine. Ora ci buttiamo subito nel campionato: mercoledì c’è la partita contro Prato, poi venerdì partiamo per la trasferta contro Mezzocorona. Abbiamo bisogno di riprenderci dal punto di vista mentale e fisico, rimetterci a lavoro e ripartire in campionato al 100%”.

 

Ankara Yenimahalle – Jomi Salerno 24 – 22 (Primo tempo 11 – 13)

 

Ankara Yenimahalle: Akalin, Uzun 1, Ozdemir 3, Tugel 3, Akgul, Kocabiyik, Karaarslan 2, Tezkorkmaz, Ozkasikci 11, Bas 3, Dundar, Kaya 1, Ozkan, Kaya.

ALL. Eler Serdar

 

Jomi Salerno: Stellato, Dalla Costa (VK) 3, Rossomando, Calzado De Toro 2, Avagliano, Squizziato, Di Giugno, Stettler 3, Bajciova 1, Manojlovic 8, Napoletano 2, Chianese, Pereira, Lauretti Matos 3.

ALL. Laura Avram

 

Arbitri: Pagh – Pontoppidan

Ehf Delegate: Fahredin

Carrello