La Nazionale femminile ha iniziato ieri (domenica ndr) al Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito a Roma, l’ultima fase di avvicinamento alle gare di qualificazione agli EHF EURO 2020 di Norvegia e Danimarca, il 25 settembre a Pljevlja, in casa del Montenegro, e il prossimo 29 settembre a Lignano Sabbiadoro contro l’Ungheria (inizio ore 17:00). Tante le giocatrici della Jomi Pdo Salerno (ben sette) che prenderanno parte alla spedizione internazionale: si tratta di Elisa Ferrari, Alessandra Bassanese, Ilaria Dalla Costa, Giulia Fabbo, Ramona Manojlovic, Rita Trombetta e Cyrielle Lauretti Matos. Un pizzico di Jomi Salerno anche per quanto concerne lo staff tecnico, in panchina infatti ci sarà il tecnico della compagine salernitana Neven Hrupec. Nel roster azzurro ci sarà spazio per diverse giovanissime, lo staff tecnico ha pescato a piene mani dall’Italia Under 17 che ha chiuso al quarto posto l’EHF Championship dell’agosto scorso a Lignano Sabbiadoro, stessa sede del debutto casalingo del 29 settembre contro le forti avversarie ungheresi. Quello che attende l’Italia è un girone di grande difficoltà. Con due posti in ballo per la fase finale degli Europei, sono proprio montenegrine e magiare le favorite per il passaggio del turno. A completare il Gruppo 2 anche la Lituania, che le azzurre affronteranno in doppia sfida a marzo.