La Jomi all’ ultimo esame dell’anno

coppola opt

coppola optL’ultimo sforzo prima delle meritate vacanze. La Jomi Salerno affronta sabato una delle formazioni più in forma del momento, il Nuoro di coach Roberto Deiana, nell’incontro che chiuderà il 2015. Un anno in crescendo per le salernitane, che negli ultimi mesi non hanno conosciuto alternative alla vittoria. Un cammino immacolato, netto, fatto di undici vittorie negli undici incontri disputati, che hanno proiettato la Jomi in testa alla classifica.

La gara casalinga, che comincerà alle 16 per consentire dopo la sirena finale lo svolgimento della manifestazione “I bimbi donano ai bimbi” organizzata dalla società del presidente Mario Pisapia Jomi Salerno in collaborazione con il main sponsor del settore giovanile Chianese Group, vedrà le ragazze di Cardaci fronteggiare le sarde della cubana Gomez. La caraibica è la giocatrice più prolifica di questa prima parte della stagione e la Pdo dovrà agire sulla scorta di quanto accaduto all’andata quando le salernitane, con un sistema difensivo perfetto, le misero la museruola concedendole le briciole. Concedere spazio alla Gomez potrebbe essere davvero pericoloso, anche perché Nuoro ha altre giocatrici di grande talento come Belardinelli, Giangiulio e Murgia capaci di mettere in difficoltà la capolista. Ne sa qualcosa il Gommeur Team Teramo, giustiziere del Conversano, sconfitto la settimana scorsa proprio in Sardegna ai tiri di rigore. Sarà dunque importante scendere in campo con la concentrazione al massimo, anche in virtù della probabile assenza di un elemento del calibro di Laura Avram. L’ex Nazionale azzurra ha subito un fastidioso infortunio la scorsa settimana e non ha ancora recuperato al 100%. Toccherà a coach Cardaci, di concerto con lo staff sanitario e la stessa giocatrice, stabilire se potrà essere schierata nella sfida con le sarde. Per il resto tutto confermato in casa Jomi, con capitan Coppola e compagne che proveranno a conquistare la dodicesima vittoria mantenendo saldamente nelle proprie mani la vetta della graduatoria, magari provando addirittura ad aumentare il già cospicuo distacco di 5 punti dall’inseguitrice Indeco Conversano, impegnata nell’insidiosa sfida in trasferta contro il Casalgrande Padana. Vincere, dunque, per chiudere in bellezza il 2015 ed approcciare nel migliore dei modi un 2016 che si preannuncia ricco di soddisfazioni.

Carrello