LA JOMI NON SI FIDA DEL DOSSOBUONO

Impegno sulla carta soft per la Jomi Salerno che riceverà alla Palumbo la cenerentola Dossobuono, ancora ferma al palo. Ma il team salernitano, alle prese con diversi acciacchi (non saranno della partita Coppola e Ferrentino, in forse Beba), proprio non si fida dei numeri ben sapendo che le giovani venete hanno una gran voglia di centrare il primo successo stagionale e che a Salerno giocheranno senza particolari assilli. Le campionesse d’Italia distano 4 lunghezze dalla capolista Conversano ed un solo punto dal Teramo secondo, compagini che saranno impegnate rispettivamente a Ferrara ed a Nuoro e proprio per questo motivo coach Nasta ha predicato saggezza e umiltà ben sapendo che il turno dovrà essere capitalizzato al meglio per cullare ancora la speranza di un aggancio. “Sono curioso di vedere all’opera le nostre giovani che tanto bene hanno fatto in Coppa EHF contro il Bera Bera” dice il presidente Pisapia “Stiamo rispettando alla lettera il programma di inizio stagione e sono certo che questo gruppo ha ancora un margine di crescita. La partita contro il Dossobuono dovrà darci ulteriori indicazioni al riguardo”.
E a proposito di giovani. Domenica comincia a Conversano il Campionato Interregionale Campania/Puglia under 14 femminile che si articolerà su 8 turni tra PDO Salerno (A e B), Conversano e Benevento. Dopo il concentramento si radunerà la Rappresentativa Area Sud (Campania/Calabria/Puglia)Femminile-Selezione per il Trofeo delle Aree 2015. Sei le convocazioni per la PDO Salerno: Simona Biraglia, Erika De Somma, Alessandra Genovese, Ludovica Loria, Roberta Motta, Serena Santoro, tutte atlete nate tra il 2000 e il 2002 allenate da Laura Avram.

 

Carrello