LA JOMI RIPARTE DAL BIG MATCH DI CONVERSANO

Il lungo periodo di fermo, in parte dettato dalle vacanze natalizie e in parte dovuto agli impegni “mondiali” dell’italo-argentina Belotti, è finito. Dopo una lunga pausa riprende sabato la stagione della Jomi Salerno costretta ad un vero e proprio tour de force che prevede tre gare in otto giorni. La prima è sicuramente quella più delicata, a Conversano, sul campo della squadra che occupa, proprio in condominio con le salernitane, la prima posizione in classifica. La squadra, agli ordini di coach Nasta, si è ritrovata subito dopo Capodanno riprendendo gradualmente il filo del discorso. Negli ultimi giorni il ritmo è progressivamente aumentato; si conta di arrivare al match in Puglia in ottime condizioni. “E’ la nostra speranza ma anche il nostro programma di lavoro – dice Nasta – abbiamo programmato tutto e i riscontri del campo mi sembrano anche buoni. Ora, però, bisognerà verificare la resa in una gara ufficiale, peraltro anche molto impegnativa. Da tempo – aggiunge Nasta – non disputiamo una gara ufficiale e questo credo che un po’ potrebbe condizionare l’approccio. Confido, però, nella grande esperienza di una parte importante della squadra e sulla freschezza e le motivazioni delle più giovani. Al di là di qualsiasi considerazione siamo contenti di ritornare a giocare; il campo, le partite ci mancano tantissimo”. Non sarà certamente una ripartenza soft quella che attende la Jomi visto e considerato che andrà a far visita al quotato Conversano, incappato prima della sosta, nello scivolone di Cassano Magnago e per questo ancor più motivato. “Una squadra completa – dice Nasta – che ha anche risolto velocemente il problema legato all’infortunio di Giona ingaggiando la Pfiffer, portiere che ha già militato a Conversano e dunque già integrato nel gruppo. Giocatrici come Duran, Ganga, Rotondo e l’eterna Barani sono avversarie di primissimo livello. Per far bottino pieno a Conversano sarà necessaria la miglior Jomi possibile”. Solo dopo l’impegnativo confronto dio sabato le salernitane cominceranno a pensare alle altre due gare del “ciclo di ferro”, quella in programma mercoledì prossimo a Teramo (recupero della prima giornata di ritorno) e all’altra contro la sorpresa Cassano Magnago che si disputerà domenica 19 a Salerno.

 

 

 

Carrello