SCATTA IL CAMPIONATO DI A1. SUBITO JOMI SALERNO-TERAMO

L’attesa è finita. Dopo il prestigioso prologo di Champions League, la Jomi Salerno si rituffa nella sua dimensione italiana. Sabato 28 settembre scatta il massimo campionato femminile di handball e con esso scatta anche la caccia alla “Dream Team” salernitano, autentico dominatore della scena nelle ultime quattro stagioni impreziosite da tre Scudetti e due Coppe Italia. Ripetersi, quest’anno, per le campionesse d’Italia in carica, non sarà facile; la concorrenza è diventata ancor più agguerrita. “Ne gioverà sicuramente lo spettacolo – sottolinea il presidente Mario Pisapia – in quanto un po’ tutte si sono rafforzate. C’è sempre Sassari, per quanto non sia quello storico del presidente Pes, c’è il Conversano, occhio a Mestrino e Casalgrande, ed è ritornato il Teramo. Credo che quest’anno il pubblico della Palumbo potrà divertirsi tantissimo. La speranza è che il divertimento combaci con le nostre vittorie. Abbiamo ancora tanta fame di successi”. Sabato la Palumbo riaprirà i battenti per ospitare una classicissima, la sfida tra La Jomi ed il Teramo ritornato in auge grazie ad un nuovo progetto societario. “Sarà una sfida apertissima – puntualizza coach Nasta – anche perchè il Teramo si è ben strutturato e in panchina può contare su un allenatore di grande esperienza come Franco Chionchio fino a qualche tempo fa tecnico della Nazionale maschile. Negli ultimi giorni hanno completato un roster già buono con l’ingaggio di Albertini una giocatrice che contro Salerno riesce sempre a disputare grandi partite. Dovremo faticare e tanto per bagnare nel migliore dei modi quest’esordio”. Sarà una Jomi molto rinnovata rispetto agli anni passati quella che si presenterà all’appuntamento con la “prima”. Squadra rinnovata ed anche più giovane rispetto al passato e per questo tutta da scoprire. “Stiamo lavorando bene, non manca qualche acciacco che ancora lascia aperti i giochi di formazione, ma in generale – conclude Nasta – posso ritenermi soddisfatto”. Dopo la parentesi di Champions ad Eboli, Salerno riabbraccia così le sue indiscutibili beniamine, la squadra che più di ogni altra ha saputo catturare, grazie ai successi in serie, consensi ed entusiasmo. La gara in programma sabato 27 alle 18,30 alla Palumbo precederà di una settimana il doppio confronto internazionale, valevole per il secondo turno di qualificazione della Coppa delle Coppe, che vedrà, nel week end del 5 e 6 ottobre, ancora alla Palumbo, la Jomi affrontare le svizzere del Nothwill.

Carrello