SI FERMA ANCHE BENINCASA. MOMENTO NO IN CASA JOMI

n23

n23Non è certo un momento fortunato per la Jomi Salerno costretta ad incassare, una dopo l’altra, pesanti perdite. Dopo Pina Napoletano che difficilmente potrà ritornare in campo in questo campionato, si è fermata anche Lorena Benincasa che, dopo aver stretto i denti per diverse settimane, è stata costretta ad alzare bandiera bianca; dovrà sottoporsi ad intervento chirurgico al menisco del ginocchio. Solo un “miracolo” la rimetterà in campo in tempo utile nelle semifinali play off scudetto. “Non si può certo dire che questa è per noi una stagione fortunata – dice il presidente Pisapia – soprattutto nella seconda fase abbiamo accusato troppi problemi perdendo quella brillantezza che ha caratterizzato la prima parte della stagione. Nonostante questo credo che abbiamo ancora risorse tecniche importanti per chiudere bene questo campionato”. Senza Napoletano e Benincasa, la Jomi sarà di scena domenica a Teramo nella seconda giornata di ritorno della poule scudetto. La Jomi già conosce il nome del suo avversario nella gara di semifinale, il Conversano super-favorito alla conquista del titolo, ma non per questo la truppa salernitana è disposta ad arrendersi. “Figuriamoci – sottolinea il presidente – non rientra proprio nelle nostre prerogative, nella nostra storia. Siamo consapevoli dei nostri limiti attuali ma chi vorrà scucirci lo scudetto dal petto dovrà sudare e tanto, mica abdichiamo così facilmente!”. Sulla stessa linea d’onda la squadra che, sia pure con un organico ridotto, senza due pedine di fondamentale importanza, sta lavorando sodo agli ordini del tecnico Giovanni Nasta che utilizzerà le rimanenti gare della Poule Scudetto per preparare al meglio l’assalto al Conversano.

 

 

Carrello