TEGOLA JOMI: PRUENSTER SI INFORTUNA IN NAZIONALE

12

12Tegola sulla Jomi Salerno. Impegnata in uno stage con la Nazionale Italiana, il portiere Monika Pruenster ha riportato una fortissima distorsione alla caviglia destra. Un’autentica iattura per il club salernitano che rischia di perdere per diverso tempo uno dei suoi indiscutibili punti di forza; a maggior ragione in una settimana particolarmente importante che precede la sfida al vertice in programma alla Palumbo sabato 22 contro il Conversano. Pruenster ha rimediato il brutto infortunio nel corso del primo allenamento collegiale, una distorsione che, sicuramente, priverà la Jomi del suo fortissimo estremo difensore nel prossimo match di campionato e, molto probabilmente, anche per la Final Eight di Coppa Italia in programma a Casalgrande tra due settimane. Un tributo pesantissimo quello pagato dalla Jomi, già vessata l’anno passato, sempre in occasione di uno stage con la Nazionale, dal tremendo infortunio a Pina Napoletano che solo da qualche mese ha ripreso l’attività. La notizia dell’infortunio di Pruenster ha creato malumore in casa Jomi, a maggior ragione perchè arrivato nel corso di uno stage fissato, a sorpresa, nelle scorse settimane. “Intanto confidiamo di valutare con ulteriori esami strumentali l’entità dell’infortunio – dice il d.s. Lino Loria – prima di sbilanciarci in diagnosi e ipotesi di recupero. Per quanto ci è dato sapere si tratta di un infortunio abbastanza serio e immagino che sicuramente Monika sarà costretta a saltare la sfida di sabato contro il Conversano, ma nutriamo dubbi circa la sua presenza in campo anche in Coppa Italia. E’ ovvio che faremo di tutto per rimetterla in sesto senza però rischiare ulteriori complicazioni. Detto questo – aggiunge Loria – è giusto e doveroso stigmatizzare un altro aspetto, ovvero la singolarità di uno stage organizzato dal selezionatore azzurro alla vigilia dell’ultima giornata di campionato, giornata che dovrà decidere praticamente tutto, dalla prima all’ultima posizione in classifica, e due settimane prima della Final Eight di Coppa Italia. Non volendo esasperare la situazione definirei la scelta quantomeno bizzarra, operata in previsione di un doppio confronto con la Turchia, per le qualificazioni agli Europei in programma a marzo e che, sostanzialmente, servirà a decidere la terza e la quarta classificata del girone. Il tributo pagato dalla PDO alla causa Azzurra comincia a diventare importante. L’anno scorso abbiamo perso per metà stagione la Napoletano, ora rischiamo di giocarci le partite più importanti di questa stagione senza Pruenster”.

 

 

Carrello